Casini (Udc): “Troppi avvoltoi svolazzano sopra il premier Letta”

Pierferdinando Casini (Getty Images)

Il leader dell’Udc Pierferdinando Casini, parlando all’assemblea del suo partito, ha sostenuto: “Parlare di tagliandi, verifiche, vertici di maggioranza, è sbagliato. Vuol dire indebolire il governo. Bisogna fare, bisogna risolvere i problemi. Ci sono troppi avvoltoi che svolazzano sopra Letta, che fanno finta di sostenerlo, ma che in realtà cercano di minare il governo. Non c’è più tempo non c’è più spazio per furberie. Al Pd e al Pdl dico che si sta nel governo perché ci si crede”.

Duro il giudizio su Matteo Renzi: “Sarà la replica dei tanti politicanti che vogliono solo vincere, come dimostra la sua ansia sbracata”. Critiche anche nei confronti del Movimento 5 Stelle: “Ci sono forze politiche che sono nate nell’antipolitica. Il movimento di Grillo ha gli anni contati. Se si vota subito qualcosa la mantiene, se si vota tra qualche anno sarà completamente disossato. Non si può andare avanti solo con la politica degli insulti”.

Per Casini è necessario andare oltre Udc e Scelta Civica, che – spiega – “non si tratta di divorziare tra Udc e Scelta civica ma di creare qualcosa che va oltre l’Udc e Scelta Civica”. Secca la replica al leader dell’Udc da parte del senatore Pd Andrea Marcucci, ritenuto molto vicino a Renzi: “Da lui possiamo accettare tanti consigli. Certo il leader dell’Udc è poco credibile quando vuole dare lezioni sulle vittorie, Udc ha sempre avuto percentuali da prefisso telefonico, culminate con il disastro raggiunto alle ultime elezioni”.

Redazione online