Los Angeles, auto investe pedoni: muore donna italiana

Venice Beach a Los Angeles (Getty Images)

Brutta tragedia a Los Angeles. Un uomo è uscito di strada con la sua auto ed ha invaso la passerrella pedonale di Venice Beach  uccidendo una donna italiana e ferendo altre 11 persone, due della quali sono in gravi condizioni.

Secondo le notizie giunte, la donna che ha perso la vita nel sinistro sarebbe una bolognese che si trovava nella località californiana in viaggio di nozze. Il suo nome era Alice Gruppioni, aveva 31 anni e si era sposata lo scorso 20 luglio. Alice, figlia del noto imprenditore emiliano Valerio Gruppioni, è morta mentre si trovava in ospedale, mentre i medici tentavano di porre rimedio alle gravi ferite che l’incidente le aveva provocato. Il marito avrebbe assistito la donna fino all’ultimo, aiutato anche da un dipendente dell’ambasciata italiana negli Stati Uniti.

Subito dopo l’incidente il conducente era scappato senza prestare soccorso. La polizia californiana aveva istituito diversi posti di blocco ed ha arrestato un sospetto. L’automobile che ha provocato l’incidente è stata ritrovata abbandonata a Santa Monica.

L’uomo autore della strage si è costituito circa un’ora dopo l’incidente: il suo nome è Nathan Campbell, ha 38 anni e si è recato alla prima stazione di polizia trovata dopo aver lasciato la sua Dodge chiedendo quante persone fossero rimaste ferite in relazione all’incidente da lui causato.

Il presunto colpevole avrebbe compiuto la strage in maniera intenzionale e si sarebbe avvicinato alla passerella di Venice Beach con l’idea di travolgere i passanti e i turisti. A confermare l’intenzionalità è stato Brian Humphrey, membro dei Vigili del Fuoco della città californiana e chiara emerge la volontà del conducente dai video che sono stati fatti grazie alla presenza di telecamere di sorveglianza.

Campbell si trova attualmente in carcere ed è stata fissata una cauzione per la sua liberazione provvisoria che ammonta a un milione di dollari.

Intanto straziato è stato il commento rilasciato dal marito di Alice, Christian, il quale ha detto: “Una tragedia, non c’è niente da aggiungere: stavamo camminando passeggiando, eravamo felici, in luna di miele, e all’improvviso è cambiato tutto. Non ci posso ancora credere e non ricordo nemmeno esattamente la dinamica, è tutto molto confuso”.

 

Redazione Online