Concorso esterno, torna in libertà l’ex deputato Amedeo Matacena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:33
Dubai (KARIM SAHIB/AFP/GettyImages)

Desta scalpore la decisione presa dalla magistratura degli Emirati Arabi, che ha ordinato la scarcerazione dell’ex deputato di Forza Italia, Amedeo Matacena, arrestato lo scorso 28 agosto, dopo due mesi di latitanza, in quanto condannato in via definitiva a cinque anni e quattro mesi di carcere per concorso esterno in associazione a delinquere. Gli avvocati di Matacena avevano fatto ricorso contro l’arresto, in quanto il reato di mafia non è previsto nella legislazione araba.

I guai giudiziari di Matacena, figlio di un noto armatore di Reggio Calabria, sono iniziati il 9 novembre 2004, quando – dopo varie indagini – è stato colpito da provvedimento restrittivo da parte della magistratura nell’ambito di un’inchiesta per pressioni esercitate su alcuni magistrati della Procura distrettuale di Reggio Calabria, al fine di condizionare le inchieste che stavano svolgendo sulle collusioni tra ambienti politici e mafiosi reggini.

A condurre l’inchiesta era stata la Procura distrettuale di Catanzaro; l’ordinanza di custodia cautelare era stata firmata dal procuratore della Repubblica di Catanzaro, Mariano Lombardi, dal procuratore aggiunto, Mario Spagnuolo, e dall’allora sostituto procuratore Luigi de Magistris, oggi sindaco di Napoli, dopo esser transitato per il movimento politico Italia dei Valori.

In precedenza, Matacena era stato condannato nel marzo 2001 in primo grado dal Tribunale di Reggio Calabria a 5 anni e 4 mesi di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa, motivo per cui era stato poi estromesso dalle liste di Forza Italia. Dopo varie sentenze di condanna e assoluzione, il 18 luglio 2012, Matacena era stato condannato in appello, sentenza poi confermata dalla Cassazione.

L’ex deputato, formalmente residente a Montecarlo, sarebbe stato individuato definitivamente – secondo quanto riferiscono indiscrezioni – dopo che gli investigatori hanno monitorato un volo di rientro dalle Seychelles

Redazione online