Eurostat conferma: nel 2012 deficit al 3% e debito al 127% del Pil per l’Italia

Bandiere europee davanti alla sede della Commissione Ue a Bruxelles (Getty Images)

Eurostat, l’istituto di statistica dell’Unione Europea ha confermato i dati su deficit e debito pubblico italiani per il 2012. Il deficit è al 3% del Pil, mentre il debito pubblico al 127%. La prima stima risale al 22 aprile scorso. Il debito pubblico dell’Italia è nel 2012 pari a 1.989.432 milioni di euro. Più alto di quello italiano c’è solo il debito pubblico greco, al 156,9% del Pil.

La spesa pubblica dell’Italia è cresciuta nel 2012 al 50,6% del Pil, così come le entrate al 47,7%. Nel 2011 la spesa pubblica era al 49,8% e le entrate al 46,1%, mentre nel 2010 la spesa era al 50,4% e le entrate sempre al 46,1%.

Eurostat ha rilevato che sul debito italiano del 2012 ha pesato anche il contributo dato dall’Italia al Fondo Salva-Stati europeo, che è stato del 2,4% del Pil, mentre nel 2011 era stato dello 0,8% e nel 2010 dello 0,3%.

peso sul debito del contributo fornito dall’Italia per le operazioni di salvataggio dei paesi dell’Eurozona ha pesato per il 2,4% del Pil, contro lo 0,8% del 2011 e lo 0,3% del 2010.

Redazione