Istat: Pil terzo trimestre a -0,1%

soldi
Moneta da un euro e banconote (Getty Images)

L’Istat ha comunicato oggi il dato sul Prodotto interno lordo italiano del terzo trimestre (luglio-agosto-settembre) 2013, regstrando un calo dello 0,1% rispetto al secondo trimestre, quando il Pil scese dello 0,3%. La caduta del Pil sta rallentando. Comunque quello del terzo trimestre di quest’anno è il nono calo congiunturale consecutivo. Dall’Istat parlano di “lievissimo calo congiunturale del Pil”, ma il nostro Paese resta comunque in recessione e su base tendeziale, cioè rispetto al tezro trimestre 2012 il calo è dell’1,9%.

Il calo del Pil del terzo trimestre di quest’anno è il risultato di una diminuzione del valore aggiunto nei comparti dell’agricoltura e dei servizi e di un aumento del valore aggiunto nel comparto dell’industria.

Attualmente, per l’intero anno 2013 la variazione acquisita del Pil è del -1,9%.

Redazione