Expo 2015, vertice Letta-Maroni: “Aumentata attenzioni dei paesi stranieri”

I cantieri di Expo 2015 (OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

Si è tenuto oggi a Palazzo Chigi un vertice per delineare una prima fase dell’Agenda Expo 2015; al termine dell’incontro, si è svolta poi una conferenza stampa, durante la quale il presidente del Consiglio Enrico Letta ha sottolineato i passi in avanti che si sono avuti nelle ultime settimane: “L’attenzione globale è cambiata, nelle ultime settimane sono arrivati altri Paesi che fanno la differenza, come Gran Bretagna, Usa e Irlanda, e si ha la sensazione che si è veramente svoltato”.

Letta ha poi spiegato: “Il comitato per l’Expo ha dato il via libera al piano Agenda Italia 2015 che dà l’idea che l’Expo è un’operazione complessiva, che vede impegnate tutte le istituzioni italiane. L’Expo è di tutti, è di tutto il Paese, è una soddisfazione molto importante, abbiamo fatto anche il punto sulle infrastrutture e i finanziamenti e sono sicuro che riusciremo a superare anche le ultime difficoltà”.

Presente alla conferenza stampa anche il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, che ha sostenuto la necessità di creare una sinergia con il governo: “Occorre rafforzare un clima di leale collaborazione, può essere la volta buona. Stiamo risolvendo tutte le criticità, esprimo la mia soddisfazione al governo per l’Agenda Italia. Esprimo plauso e ringraziamento al presidente Letta per il quadro di riferimento molto importante per chi vuole partecipare ad Expo”.

Stesso concetto ribadito ancora una volta da Letta: “E’ fondamentale il senso di un lavoro globale, è la cosa più importante di tutte: se l’Expo fosse di uno, per un vizio italico, lo sforzo di tutti gli altri sarebbe remare contro”.

Redazione online