La reputazione della capitale partenopea non smentisce ancora una volta la sua creatività nell’escogitare piani in materia di furti.

Infatti, è giunta la notizia che ieri sera a Napoli è stato rubato il grande albero di Natale posizionato al centro della Galleria Umberto I, lo spazio coperto situato nei pressi del Teatro San Carlo.
Un furto record in quanto il grande pino è arrivato ieri sera dalla Normandia e in base ai filmati di alcuni negozi della Galleria, l’albero è stato portato via intorno alle 23.30, da un gruppetto di ragazzini che avrebbero tagliato i fili che lo mantenevano issato, facendolo cadere e poi portandolo via.
“Una decina di ragazzini si sono arrampicati fino alla cima tagliando i fili, lo hanno fatto cadere e portato via”, spiega Antonio Barbaro, un commerciante dello spazio coperto di Napoli e che da 28 anni è promotore dell’iniziativa dell’albero di natale.

Come riporta Tmnews, quella dell’allestimento dell’albero di natale nella galleria è una tradizione che perdura dal 1985. L’albero è anche soprannominato, l’albero “dei desideri” in quanto nell’addobbo sono inseriti dei biglietti sui quali le persone possono scrivere messaggi di desideri o di auguri. Secondo i media, una ragazza è riuscita ad appendere il suo biglietto prima che l’albero sia stato rubato.

L’albero della galleria Umberto I è stato già rubato in altre occasioni: nel 2002 e nel 2009, fu ritrovato nei vicini vicoli dei quartieri Spagnoli, mentre altri due tentativi di furto furono sventati nel 1999 e nel 2004. Nel 2005 l’albero di Natale fu invece dato alle fiamme.

Redazione