È morto Nelson Mandela

Nelson Mandela nel 1990 (Foto di MICHEL CLEMENT,DANIEL JANIN/AFP/Getty Images)

È morto Nelson Mandela. Il presidente del Sudafrica Jacob Zuma ha annunciato stasera in un commosso discorso televisivo alla nazione la scomparsa di Mandela, primo presidente nero del Sudafrica, eroe della lotta all’apartheid.  Il leader politico è morto all’età di 95 anni, era malato da tempo. Zuma ha ordinato il lutto nazionale.

Nato il 18 luglio del 1918, Madiba, come era affettuosamente chiamato, aveva ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 1993. Aveva trascorso 27 anni in carcere per le sue lotte politiche contro la segregazione razziale. “L’oppressore e l’oppresso sono entrambi derubati della loro umanità”, diceva Mandela, che proprio per questo dopo la sua liberazione e l’ascesa alla presidenza del Sudafrica aveva voluto fortemente la riconciliazione con i bianchi, nominando come suo vicepresidente quel Frederik Willem de Klerk, suo predecessore e ultimo presidente bianco, che lo aveva liberato.

 

La notizia della morte di Manlde ha fatto immediatamente il giro del mondo, rimbalzando su tutti i siti di informazione e stravolgendo i painsesti delle tv.

Il lutto nazionale in Sudafrica sarà indetto da domani fino al giorno delle esequie. Per Mandela saranno celebrati i funerali di Stato.

Questa sera il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha pronunciato un commosso discorso di cordoglio per la morte di Mandela. Uno dei personaggi più coraggiosi della nostra epoca, l’ha definito il presidente Usa. Una fonte di esempio e rinnovamento. “Non posso immaginare un mondo senza Nelson Mandela”, ha detto Obama.

Redazione online