Incendi domestici uccidono due disabili a Padova e Roma

vigili del fuoco (getty images)

 

Fabrizio Garavello, di 48 anni, residente a Granze (Padova), è morto nel primo pomeriggio di ieri, dopo che l’appartamento nel quale viveva è stato invaso da un incendio.

L’uomo, colpito da distrofia muscolare 8 anni fa e dunque costretto sulla sedia a rotelle, si sarebbe addormentato con la sigaretta accesa. Il rogo sarebbe divampato prima dalla caduta di una brace sulla tuta che indossava, avvolgendo la vittima completamente, e poi bruciando alcune tende dell’appartamento, senza tuttavia distruggerlo.

A tentare di soccorrere la vittima è stato il fratello, che abitava in un’altra ala del casolare di Via Forni 18 ed è stato allarmato dall’odore acre del fumo, ma al momento del suo arrivo per Garavello non c’è stato più nulla da fare.

Si tratta del secondo incidente domestico tra l’ultimo giorno del 2013 e il primo del 2014 a coinvolgere un disabile: nella notte di Capodanno, infatti, i Vigili del fuoco sono stati costretti ad intervenire a Roma per soccorrere un uomo di 60 anni da un incendio avvenuto nel suo appartamento in zona Aurelia, probabilmente a causa dei botti; in questo caso è stato il fumo a causare il decesso della vittima per intossicazione.

Redazione