Palermo, controlli sugli assenteisti per l’emergenza rifiuti

Emergenza rifiuti a Palermo nel 2009 (AFP/Getty Images)

Le strade di Palermo stanno lentamente tornando alla normalità dopo che 50 tonnellate di rifiuti sono state abbandonate per le strade durante le festività natalizie. A causare gravi disagi alla raccolta ed alla città è stato l’assenteismo dei netturbini della Rap, per contrastare il quale il sindaco Leoluca Orlando ha imposto da oggi severi controlli in borghese.

La pulizia di alcune delle vie principali del capoluogo siciliano sta avvenendo grazie all’ausilio di pale meccaniche e ruspe messe a disposizione dall’azienda municipalizzata per la gestione dei rifiuti, ma in alcuni casi viene anche effettuata a mano.

Questa mattina, Orlando è intervenuto ad un trasmissione radiofonica locale per parlare del problema e ha dichiarato: “Dobbiamo indurre nella popolazione come negli operatori della Rap un recupero del senso civico, poiché senza il cambiamento del rapporto tra città e cittadini ciascuno sforzo che l’amministrazione porta avanti risulta vano. Da parte nostra aggiorneremo i risultati ottenuti e pubblicheremo le sanzioni emesse contro cittadini e operatori di nettezza urbana”.

 

Redazione