Parte dall’Inghilterra, la campagna contro lo zucchero

 

Lo zucchero, se assunto in grandi quantità è molto dannoso e nel mondo se ne fa un uso scriteriato. Finalmente qualcuno si sta muovendo per mettere un freno al suo consumo eccessivo, la campagna contro lo zucchero muove i primi passi in terra inglese. I medici d’oltremanica non hanno usato mezze misure e lo hanno paragonato addirittura al tabacco, lo zucchero quindi è nocivo come il fumo e occorre sensibilizzare l’opinione pubblica. L’iniziativa messa in campo si chiama Action on Sugar: con lo slogan si esortano i produttori di generi alimentari ad abbassare il contenuto di zucchero nei cibi.

Ad elencare le patologie causate dallo zucchero, si potrebbe scrivere un libro: diabete, obesità, ipertensione, tumori, carie e molte altre; inoltre impedisce all’organismo di assimilare in maniera corretta le vitamine.
L’allarme sulla tossicità dello zucchero era già scattato alcuni anni fa; ricercatori dell’Università di San Francisco, lo hanno paragonato all’alcool, indicandolo come principale imputato di 35 milioni di decessi per patologie varie.
Ora si profilano tempi duri per l’industria alimentare, potrebbero anche essere vietati gli spot sui prodotti ricchi di zucchero.

Marco Galluzzi