Angelino Alfano: “Se ci sarà stallo, sarà bene andare a votare”

Angelino Alfano (Getty images)

 

Angelino Alfano, Ministro dell’Interno e vice Presidente del Consiglio, ha partecipato ieri sera alla trasmissione condotta da Fabio Fazio “Che tempo che fa”, rispondendo a ruota libera alle domande del giornalista che hanno toccato vari temi.

Sulla possibilità di nuove elezioni per il 2014, il leader del Ncd  ha risposto: “Penso di no, ma a condizione che il governo dimostri di essere utile all’Italia. Se invece ci sarà blocco, paralisi, stallo, sarà bene andare a votare”.

L’intervista da Fazio è stata un’occasione buona per Alfano anche per commentare i temi di attualità politica di questi giorni, quali il caso di Nunzia De Girolamo, le elezioni in Piemonte da rifare o il suo rapporto con l’ “avversario” Renzi.

Sulle intercettazioni abusive al Ministro dell’Agricoltura, il vice premier non ha lasciato spazio a possibili dimissioni della collega, precisando: “Io conosco Nunzia e so che è una persona che si è battuta come una leonessa per tanti temi, come l’Imu agricola. Sono indignato per una cosa che viene molto poco sottolineata: per un vaffa registrato illegalmente c’è indignazione collettiva? Il ministro conferirà in Parlamento, ma ha la mia fiducia e non solo mia”.

Sulle elezioni regionali in Piemonte, per le quali il Tar ha disposto la ripetizione, Alfano ha risposto spostando la questione: “Aspettiamo il Consiglio di Stato, lo scandalo è che per questa decisione ci siano voluti quattro anni. Dopo quattro anni sapere che per una irregolarità formale non ha vinto chi ha vinto, è la prova che il sistema giustizia non funziona”.

Infine, Fazio ha fatto riferimento all’intervista rilasciata da Renzi al Corriere della Sera, e ha domandato al leader del Ncd se si fidi del segretario Pd: “Noi dobbiamo fare carte scritte, anche se ci può essere simpatia. Facciano quello che pare a loro, nella vicenda interna, purché non scarichino le questioni interne al Pd sul governo”.

 

Redazione