E se l’estate 2014 non ci fosse?

    Spiagge-e-pioggia-638x425E se l’estate 2014 non ci fosse? Visto l’inverno meteorologicamente anomalo contraddistinto da vere e proprie ‘bombe d’acqua’ ma con temperature ben al di sopra della media, è lecito chiedersi se le anomalie riguarderanno anche la prossima estate. Nel 2013 la bella stagione ha in effetti latitato:è stata un’estate molto piovosa e più fresca del solito, con pochissime ondate di calore.

    C’è già chi ipotizza che la prossima stagione estiva sia ancora peggiore della precedente: uno scenario da incubo per tutti, in particolare per color che lavoro e si sostengono grazie al lavoro stagionale.

    Per ora stiamo vivendo un vero e proprio “anno senza inverno“: l’Appennino è quasi completamente spoglio di neve. Solo sulle Alpi c’è tantissima neve, ma solo alle quote medio/alte: è l’altra faccia della medaglia di una stagione così anomala, caratterizzata dal caldo e dal maltempo, e soprattutto da configurazioni che hanno portato sull’Italia costanti venti di scirocco tali da addensare precipitazioni copiose e abbondanti nel versante meridionale dell’arco alpino.

    A spiegare il perché del fenomeno ci ha pensato il portale meteo web:

    La circolazione climatica europea è dominata da un poderoso flusso zonale atlantico che sforna continue profonde perturbazioni oceaniche: da lì questi tempestosi cicloni spingono aria umida e mite da ovest verso il Vecchio Continente. Il freddo rimane confinato nell’estremo oriente, in Russia, mentre le isole Britanniche, la Francia occidentale e la Spagna sono esposte a burrasche violentissime come quelle dei giorni scorsi, che già si sono susseguite numerose negli ultimi due mesi.”
    Non ci resta che attendere giugno e valutare personalmente che Estate 2014 sarà.

    da Redazione