Saggese, presidente Asi, mette a disposizione il mandato dopo le perquisizioni della Gdf

Comando operativo della Guardia di Finanza (Getty images)
Comando operativo della Guardia di Finanza (Getty images)

 

 

L’Agenzia Spaziale Italiana ha reso noto che il presidente Enrico Saggese ha messo a disposizione il proprio mandato al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza.

Da una nota diffusa dall’ente stesso emerge che la decisione è stata presa da Saggese “al fine di meglio difendere la propria integrità, onorabilità e prestigio, maturati in più di quaranta anni di attività nel settore”. Il direttore dell’Asi, ”nel rispetto delle indagini in corso”, ha voluto ribadire  la sua ”totale estraneità ai fatti contestatigli, nell’interesse dell’autorevolezza internazionale dell’Agenzia Spaziale Italiana, acquisita specialmente nell’ultimo quinquennio”.

La decisione della prima carica dell’Agenzia Spaziale Italiana giunge dopo che ieri mattina la Guardia di Finanza ha effettuato una serie di perquisizioni presso gli uffici della sede romana dell’ente governativo ed una serie di ditte collaboratrici. Le indagini sono state disposte dalla Procura capitolina in seguito alla denuncia, sporta da un dirigente Asi, di aver subìto un tentativo di concussione. Sette persone, tra le quali il presidente Saggese, si trovano ora iscritte nel registro degli indagati, con le accuse di concussione e corruzione.

 

Redazione