Basket, Siena rischia di sparire schiacciata dai debiti

Montepaschi Siena (getty images)
Montepaschi Siena (getty images)

 

Dramma sportivo nel mondo del basket italiano. La MontePaschi Siena, la squadra che negli ultimi 10 anni ha dominato la nostra pallacanestro in Italia e in Europa, è vicina al baratro e rischia di sparire al termine della stagione in corso. Già da qualche anno, con la crisi dello sponsor principale della squadra, la banca Monte dei Paschi, la società toscana non ha più fatto gli investimenti del passato e, anzi, ha dovuto cedere i pezzi migliori, non ultimo Hackett a Milano. Ma i debiti accumulati stanno stritolando il club e se non ci saranno nuovi investitori, la squadra sparirà.

Piero Ricci, presidente della Polisportiva Mens Sana, ha dichiarato: ”Il panorama in cui è vissuto ultimamente il basket senese era strettamente dipendente dallo sponsor principale che ha anche fatto da catalizzatore di altri sponsor minori – riporta il Corriere dello Sport -. Dal 2009 le sponsorizzazioni si sono gradatamente ridotte, fino a scomparire del tutto al giugno 2014. Chiunque possa dare una mano si faccia avanti. Il buco nel bilancio si è formato anno dopo anno. Il liquidatore Egidio Bianchi porterà comunque avanti l’attività sportiva. Il futuro? Prenderemo contatti con la Fip per capire quali spazi il regolamento ci permette. Minucci (neo presidente della Lega, ndr) non ha rassegnato le dimissioni e resta come dg fino a fine contratto, salvo una sua decisione personale”.

Il Presidente della Federbasket Gianni Petrucci è rigido: ”Noi siamo disponibili a incontrare tutti. La situazione in cui versa Siena mi dispiace dal punto di vista sentimentale e affettivo. Ma devo ripetere che le regole della Federazione (art. 130, chi chiede la liquidazione ha la revoca dell’affiliazione, ndr ) non si possono derogare e saranno applicare. Con il pianto nel cuore devo dire che non sarà concessa alcuna scorciatoria”.  Insomma, la situazione è molto grave…

Marco Orrù