Graziano Delrio. “3 miliardi per spending review stima prudenziale”

Graziano Delrio e Matteo Renzi (Elisabetta Villa/Getty Images)
Graziano Delrio e Matteo Renzi (Elisabetta Villa/Getty Images)

Il sottosegretario Graziano Delrio ha preso la parola dopo la conferenza stampa di ieri sul Jobs Act di Renzi per parlare di taglio alla spesa pubblica. “La spending review, cioè le procedure di ristrutturazione della spesa pubblica italiana – ha aggiunto – non sono ancora partite e sono state solo annunciate, ma il piano di Cottarelli, di cui abbiamo discusso in maniera approfondita in queste settimane, prevede 32 miliardi di riduzione di spesa pubblica improduttiva nei prossimi tre anni”, ha detto Delrio parlando alla trasmissione “Agorà”.

“La nostra economia è una delle più sane, siamo tra le nazioni più virtuose al netto degli interessi che paghiamo sul debito: l’Italia non è un Paese che deve dimostrare di essere capace di risparmiare, è un Paese che deve dimostrare di essere capace di crescere. Sono due cose differenti”, ha continuato Delrio parlando del ruolo giocato dal’Italia in Europa.

” Conviene fare stime più prudenti e conviene non fare promesse di entrate o riduzioni di spesa che poi non si verificheranno. Però io credo che i 3 miliardi di spending rewiev immediati, francamente, siano una stima assolutamente prudenziale”, ha poi detto l’ex sindaco di Reggio Emilia.

Redazione online