Bambino soffocato a Roma: un rene donato a una bambina

Il Policlinico Gemelli di Roma (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)
Il Policlinico Gemelli di Roma (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

La tragedia ddi Francesco, il bimbo morto ieri al Policlinico Gemelli di Roma, dopo essere rimasto soffocato mentre mangiava un hot-dog con la mamma al ristorante Ikea di Roma, porta ora la speranza di una nuova vita ad una bambina napoletana di 10 anni. La famiglia di Francesco aveva dato disponibilità alla donazione degli organi e ora un rene è stato trapiantato sulla bambina, ricoverata nel reparto di nefrologia dell’ospedale Gaslini di Genova.

Il trapianto del rene è stato eseguito all’ospedale San Martino del capoluogo ligure.

Redazione