Strage di Taranto: la vistita di Alfano

Angelino Alfano (Getty images)
Angelino Alfano (Getty images)

In seguito alla terribile strage di Taranto, avvenuta la sera di lunedì 17 marzo e in cui è stato ucciso anche un bambino di soli due anni, il Ministro dell’Interno Angelino Alfano ha fatto visita alla città per presiedere al comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica, nella prefettura del capoluogo pugliese.

Lo Stato c’è“, ha scritto oggi Alfano su twitter, spiegando che il ministero dell’Interno ha “messo a disposizione della Procura (di Taranto, ndr) due gruppi di lavoro che stanno approfondendo in modo coordinato quanto è successo a Palagiano”, la località in provincia di Taranto dove sono stati trucidati Cosimo Orlando, un pregiudicato di 43 anni, e la compagna Carla Maria Fornari, di 30 anni, mentre viaggiavano su un’auto, insieme ai figli della donna. Il più piccolo, Domenico, era sulle ginocchia di Orlando, sul sedile anteriore del passeggero, quando è stato investito dalla raffica di colpi di arma da fuoco sparati dai killer che avevano affiancato l’auto. Gli altri due bambini, di 6 e 7 anni, che erano sui sedili posteriori, sono rimasti illesi.

“Puntiamo a varare un piano di controllo del territorio finalizzato ad innalzare i livelli di sicurezza”, ha scritto ancora Alfano su twitter.

Redazione