Elezioni in Francia: vincono estrema destra e astensionismo

Marine Le Pen (Getty Images)
Marine Le Pen (Getty Images)

Crolla il Parito di Hollande in Francia e Il Front national di Marine Le Pen conquista il paese transalpino, ancora prima delle europee alle quali l’estrema destra euroscettica viene data addirittura come probabile primo partito. L’estrema destra ha preso piede ne sud, conquista il primo posto in città impreviste. Per la sinistra di governo di Francois Hollande, che temeva di essere punita dagli elettori, la disfatta è totale, con i candidati della dell’Ump (destra moderata) in testa nelle prime due città, Parigi e Marsiglia. 

 

Nella Capitale, la candidata socialista dietro quella dell‘Ump ma il sistema potrebbe premiare la Hidalgo. Alta la percentuale di non votanti: tra il 35% e il 38%

Gli exit poll parlano di un 48% al centrodestra dell’Ump , il 43% alla sinistra e il 7% del Front National, dato molto alto se si considera che si presentava in solo 600 comuni su 36000. Il governo già si prepara: “Al ballottaggio pronti ad allearci con il centrodestra contro la Le Pen”

Marine Le Pen è raggiante: “E’ una vittoria straordinaria – ha detto – oggi i francesi si sono ripresi la loro libertà. Socialisti e destra UMP? Per noi non cambia niente, non ci alleiamo con nessuno. L’uno e l’altro fanno la stessa politica, le stesse cose”.

Redazione online