Lorenzo Insigne (getty Images)

Lorenzo Insigne (getty Images)

Lorenzo Insigne, stella del Napoli è nei trenta preconvocati di Cesare Prandelli. L’ex attaccante del Pescara di Frattamaggiore  Ora deve convincere Cesare Prandelli a portarlo con l’Italia fino in Brasile.

Il gioiello di Benitez, che quest’anno ha giocato un’ ottima stagione è  intervenuto alla festa per i cento anni del Circolo Canottieri Napoli, ed è pronto a giocarsi le proprie chance Mondiali

“Tutti sognano di giocare i Mondiali e già il fatto di fare parte della lista dei preconvocati del ct Prandelli è un motivo di orgoglio. Ora andrò a Coverciano sperando di arrivare fino in fondo”.

E ancora: “Ho segnato poco quest’anno ma per me quella che si sta per chiudere è stata una stagione favolosa e Prandelli lo sa, lui non guarda al numero di gol fatti ed è consapevole che ho dato tutto me stesso per meritare una chiamata. Mi sono sempre messo a disposizione di mister Benitez e del Napoli facendo il massimo ogni volta che sono stato chiamato in causa”.

L’ex pupillo di Zeman parla poi del suo NapolI: “Scudetto? Quest’anno ci siamo spianati la strada per il futuro, già nel prossimo campionato siamo ottimisti sul fatto di potercela fare. Immobile e Verratti? Non li ho ancora sentiti ma sarebbe bellissimo andare ai Mondiali insieme, in memoria della bella esperienza vissuta con loro al Pescara”.

 

Redazione online