Moto Gp, Rossi si aggrappa alla matematica: ”Marquez non può vincerle tutte”

Valentino Rossi  (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Valentino Rossi si ripropone alla grande nel Mondiale della Moto GP 2014 col secondo posto nel Gran Premio di Le Mans di ieri. Peccato per lui che Marc Marquez non si ferma più. Lo spagnolo ha vinto anche ieri facendo l’en plein. Il Campione italiano si aggrappa alla matematica: ”Sono andato forte e ho fatto quello che volevo fare. Sarebbe stato bello lottare di più con Marquez, ma stavo spingendo forte per farlo stancare, invece ho fatto un errore e sono andato dritto alla curva 9. Poi lui aveva 2-3 decimi più di me non ho potuto fare più nulla. La legge matematica dice che non può vincerle tutte! Era bello fare una battaglia con Marc, ma ho sbagliato la frenata. La ruota davanti spingeva tanto, forse perché faceva più caldo del previsto. Mi dispiace perché era il momento cruciale della gara e ho fatto un errore, l’unico di oggi. Così per lui è stato troppo facile, ho sbagliato e mi sono fatto fregare. Quindi ci rivediamo al Mugello… E’ una gara che arriva nel momento giusto per provare a batterlo! Intanto è arrivato un’altro podio. Lavoriamo bene col team e la moto è a posto. Anche al via volevo passare subito tutti e sapevo di avere un buon passo. Con la Yamaha lavoriamo per migliorare la moto, soprattutto in quei punti dove la Honda è un pelino superiore. Quindi in curva, dove l’elettronica li aiuta a dare gas prima e con più efficacia in uscita di curva. La nostra M1 è già una base eccellente ma presto arriveranno novità”.