Iraq, gli Stati Uniti smentiscono azioni congiunte con l’Iran

La Casa Bianca, Washington DC (El KEBIR LAMRANI/AFP/Getty Images)
La Casa Bianca, Washington DC (El KEBIR LAMRANI/AFP/Getty Images)

Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnst ha smentito le voci circolate negli ultimi giorni su una possibile operazione militare coordinata con l’Iran in Iraq. Nel frattempo, il presidente Barack Obama ha incontrato il team per la sicurezza nazionale per fare il punto sulla situazione irachena e valutare eventuali interventi. In questi giorni si è parlato anche di un possibile invio di droni contro i fondamentalisti islamici dello Stato dell’Iraq e del Levante (Isil), che hanno scatenato l’inferno nel Paese e occupato diverse città.

Intanto, gli Stati Uniti hanno inviato 275 soldati a protezione della propria ambasciata a Baghdad.

Era stato il quotidiano statunitense Wall Street Journal a parlare di inedita collaborazione tra Stati Uniti d’America e Repubblica Islamica d’Iran, da sempre nemici, per aiutare il governo iracheno a fronteggiare l’avanzata degli jihadisti.

Redazione