Inchiesta Finmeccanica: Guarguaglini ai domiciliari

Pier Francesco Guarguaglini (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
Pier Francesco Guarguaglini (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

L’inchiesta sui fondi neri di Finmeccanica torna alla ribalta. L’ex presidente del colosso italiano dell’industria aeronautica, aerospaziale e dell’alta tecnologia, Pier Francesco Guarguaglini, è stato posto agli arresti domiciliari. Il provvedimento di custodia cautelare è stato eseguito dalla Guardia di Finanza di Napoli su disposizione della Dda di Napoli. L’accusa contestata a Guarguaglini è di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione nell’ambito di una presunta costituzione di fondi neri destinati al pagamento di tangenti per gli appalti del Sistri, il sistema di controllo satellitare del trasporto dei rifiuti. Secondo gli investigatori, gli ex vertici di Finmeccanica avrebbero accantonato fondi da destinare ai “loro sponsor politici”.

L’inchiesta sui fondi neri di Finmeccanica è condotta dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli della Dda di Napoli e dai pm Catello Maresca, Marco Del Guadio e Maurizio Giordano.

Redazione