Somalia: esplode autobomba davanti al parlamento di Mogadiscio

Forze dell'ordine a Mogadiscio dopo un attentato (Foto: Mohamed Abdiwahab/AFP/Getty Images)
Forze dell’ordine a Mogadiscio dopo un attentato (Foto: Mohamed Abdiwahab/AFP/Getty Images)

La città di Mogadiscio, capitale della Somalia, è stata colpita questa mattina da un grave attentato. Un’autobomba è esplosa davanti alla sede del parlamento e ad un centinaio di metri dal Palazzo presidenziale. La polizia somala fornisce al momento un primo bilancio di quattro morti. Tra questi ci sarebbero due poliziotti. I feriti sarebbero 13, soprattutto civili.

L’attentato è stato poi rivendicato da al-Shabab, il gruppo di miliziani somali estremisti islamici legato ad Al Qaeda, che già alcune settimane fa aveva attaccato il parlamento di Mogadiscio provocando dieci morti. Nei giorni scorsi il deputato Ahmed Mohamud Hayd era stato ucciso dagli Shabab.

L’autobomba di oggi è esplosa mentre i deputati erano riuniti in parlamento.

Redazione