Inflazione di giugno confermata allo 0,3%

Carrello supermercato
Carrello supermercato

L’Istat ha confermato oggi i dati sull’inflazione di giugno, diffusi in via provvisoria alla fine del mese scorso. L’indice dei prezzi al consumo è cresciuto lo scorso mese appena dello 0,3% su base annua, in calo dallo 0,5% di maggio. Si tratta del dato più basso da ottobre 2009. Un record negativo che lancia un campanello d’allarme sul rischio deflazione. Su base mensile l’inflazione è cresciuta dello 0,1%.

Secondo l’Istituto di statistica, il calo dell’inflazione è dovuto principalmente alla diminuzione dei prezzi dei prodotti alimentari non lavorati. L’inflazione al netto dei beni alimentari freschi e dei prodotti energetici si attesta a giugno allo 0,7%, rispetto allo 0,8% dello scorso maggio. Al netto dei soli beni energetici, l’indice dei prezzi al consumo è ancora più basso, allo 0,5%, dallo 0,6% di maggio, confermando così l’analisi dell’Istat.

L’inflazione acquisita per il 2014 rimane stabile allo 0,3%

Redazione

LEGGI ANCHE:
Alta disoccupazione e deflazione: rischio bomba sociale
Crolla l’inflazione a giugno: nuovo record. Prezzi alimentari mai così bassi dal ’97