Ucraina: trasferiti a Donetsk corpi delle vittime del volo Mh17. Recuperate le scatole nere

Aereo precipitato Air Malaysia (Getty images)
Aereo precipitato Air Malaysia (Getty images)

196 cadaveri sono stati recuperati finora dai separatisti filorussi nei pressi del luogo dove è precipitato il volo MH17 della Malaysian Ailines, abbattuto da un missile sulla cui provenienza si è scatenato da giorni un ping-pong di accuse.

I corpi sono stati presi in consegna da medici legali e sono stati trasferiti su un treno-frigo a Donetsk. Stessa destinazione hanno avuto le scatole nere dell’aereo, il cui ritrovamento, nonostante sia stato annunciato solo oggi, secondo alcune fonti è avvenuto già un paio di giorni fa. Le registrazioni di volo verranno dunque consegnate all’Ente internazionale per l’aviazione civile.

I filorussi hanno garantito che gli esperti internazionali che dovranno effettuare i rilievi nell’area dello schianto saranno al sicuro, ma in cambio ha chiesto una tregua nelle ostilità a Kiev. Già ieri la comunità internazionale aveva accusato i separatisti di aver impedito l’accesso al luogo agli osservatori Ocse e il segretario di stato americano Kerry si era detto preoccupato di possibili manomissioni e rimozioni di pezzi dell’aereo dall’area dove è precipitato.

Redazione