Aereo abbattuto in Ucraina: i ribelli filorussi consegnano le scatole nere

Est Ucraina:  separatisti filorussi davanti ai vagoni con i resti delle vittime dell'aereo della Malaysia Airlines MH17 abbattuto il 17 luglio 2014 (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)
Est Ucraina: separatisti filorussi davanti ai vagoni con i resti delle vittime dell’aereo della Malaysia Airlines MH17 abbattuto il 17 luglio 2014 (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)

Dopo il presidente ucraino Poroshenko, anche i ribelli filorussi dell’Ucraina hanno annunciato il cessate il fuoco nella zona orientale del Paese dove giovedì 17 luglio è stato abbattuto, probabilmente per errore, il volo MH17 della sfortunata Malaysia Airlines, con 280 passeggeri a bordo. L’aereo, decollato da Amsterdam con direzione Kuala Lumpur, è caduto mentre stava sorvolando la zona di Donetsk, nell’est dell’Ucraina, dove da mesi sono in corso i combattimenti tra esercito ucraino e separatisti filorussi.

I ribelli hanno stabilito il cessate il fuoco in un’area di dieci chilometri nella zona dove l’aereo è caduto, inoltre hanno consegnato le scatole nere agli esperti giunti dalla Malesia. La decisione è stata annunciata nella notte dall primo ministro dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dnr), Alexander Borodai. Dopo le accuse dei giorni scorsi dalla stampa internazionale di occultare le prove del disastro aereo, i separatisti mostrano dunque l’intenzione di cooperare, tanto da farsi fotografare dai media internazionali con le scatole nere (i registratori di volo, che in realtà sono di color arancione) dell’aereo in mano.

Gli esperti giunti da Kuala Lumpur hanno firmato un protocollo di intesa con i responsabili dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk e li hanno ringraziati per la consegna delle due scatole nere, che sono di proprietà della Malesia e che, stando alle prime verifiche, appaiono “intatte”, come ha sottolineato uno degli esperti.

Intanto, il treno refrigerato i cui vagoni trasportano i resti dei 280 passeggeri del volo MH17 ha lasciato la città dell’ucraina orientale di Torez, nella zona controllata dai filorussi. Il treno, secondo quanto si apprende, sarebbe diretto a Kharkiv, città controllata dalle forze regolari ucraine, nell’ovest del Paese. Qui i resti delle vittime saranno esaminati.

l’Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione Europea, Catherine Ashton, ha sollevato la necessità di un’inchiesta sull’abbattimento del volo della Malaysia Airlines, “tutte le informazioni che arrivano, da qualsiasi fonte, dovranno essere verificate attentamente”, ha detto.

Redazione