Facebook non smette di stupire: nel secondo trimestre crescita oltre le aspettative

Mark Zuckerberg (Getty Images)
Mark Zuckerberg (Getty Images)

I risultati ottenuti da Facebook, il social network più famoso al mondo, continuano a stupire. Dopo che sono stati annunciati i dati sul secondo trimestre, infatti, nell’after-hours i mercati hanno reagito molto positivamente facendo crescere il titolo di oltre il 5%. I dati più confortanti giungono soprattutto dall’aumento delle vendite di pubblicità su dispositivo mobile, un settore che condiziona sempre di più i successi o meno dei colossi della tecnologia. Le inserzioni su smartphone e tablet, in particolare, hanno fruttato il 62% dei ricavi da pubblicità, contro il 59% del primo trimestre e il 41% del 2013.

Google rimane comunque un gigante irraggiungibile, controllando il 50% del giro d’affari delle inserzioni mobile, anche se eMarketer sostiene che nel giro di due anni Mountain View potrebbe perdere il 10% di questo mercato. Facebook nel 2014 ne controlla il 18,4%.

Le cifre che rendono l’idea del successo di Facebook sono numerose: i ricavi, nel trimestre terminato il 30 giugno, sono stati 2,91 miliardi (+61% rispetto allo stesso trimestre 2013). Il fatturato da pubblicità ha invece raggiunto 2,68 miliardi di dollari (+67% sul secondo trimestre 2013); gli utili netti sono stati 791 milioni di dollari, il 138% in più dei 333 milioni dello stesso periodo 2013. Anche i profitti per azione sono aumentati a sproposito, il 121% sul periodo aprile-giugno 2013. Da 19 centesimi sono passati a 42, con il mercato che si attendeva un valore di centesimi inferiore.

Gli utenti rispetto all’anno scorso sono aumentati del 14%; 1,32 miliardi su base mensile, mentre nel trimestre precedente erano 1,27. Anche più rapida la crescita rispetto all’anno scorso degli utenti frequenti, quelli che accedono su base giornaliera e dunque sono più esposti alle pubblicità e alle inserzioni inserite secondo le proprie informazioni personali: in questo trimestre sono stati 829 milioni, contro gli 802 milioni di quello precedente, e in aumento del 19% dal 2013.

Zuckerberg, l’amministratore delegato, ha commentato soddisfatto i risultati: “La nostra comunità continua a crescere e vediamo molte possibilità di fronte a noi per connettere il resto del mondo”.

Redazione