Pedopornografia online, maxi operazione italo-tedesca: 2 arresti e 34 indagati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28
Polizia Postale e delle Comunicazioni
Polizia Postale e delle Comunicazioni

Maxi blitz della polizia italiana e tedesca contro la pedofilia online: l’indagine condotta dal compartimento della Polizia postale di Catania ha riguardato il contrasto della divulgazione di materiale pedo-pornografico su Internet tramite il programma peer-to-peer denominato “eDonkey2000” e ha portato a decine di perquisizioni in diverse città italiane: tra cui Bologna, Brescia, Cagliari, Catania, Como, Cuneo, Firenze, Ferrara, Livorno, Milano, Messina, Napoli, Novara, Pesaro, Pisa, Ragusa, Roma, Savona, Siena, Siracusa, Torino e Verona.

In tutto risultano 34 indagati, accusati di detenzione e divulgazione di video pedo-pornografici mediante la rete internet, mentre sono state arrestate due persone, l’una a Milano, l’altra a Bologna, rispettivamente di anni 63 e 43 anni, in quanto erano in possesso di molto materiale hot.

In una nota del dipartimento della polizia postale di Catania viene spiegato che gli indagati scaricavano e diffondevano mediante internet video di pornografia minorile che mostrano scene forti di abusi sessuali in pregiudizio di bambini in età infantile, spesso di pochi anni, alcune delle quali con azioni violenti che comportavano addirittura delle torture alle vittime.

La polizia tedesca avrebbe contribuito a scambiare i dati che hanno portato all’identificazione di alcuni soggetti, mentre durante le perquisizioni, gli investigatori hanno sequestrato computer, hard disk, pendrive e supporti ottici che saranno ora al vaglio delle autorità per confermare le responsabilità degli indagati.
Inoltre, le analisi dei video e delle immagini mireranno anche alla identificazione dei minori vittime degli abusi.

Questa operazione segue un’altra maxi inchiesta sulla pedopornografia online che ha coinvolto ben 11 paesi tra i quali l’Italia e che, lo scorso 11 luglio, ha portato ad una serie di perquisizioni in Italia e a 26 arresti in tutto il mondo.

Redazione

LEGGI ANCHE:
Maxi blitz internazionale tra Italia e 11 paesi stranieri: individuata rete di pedopornografia online