Egitto: tribunale scioglie il partito politico dei Fratelli Musulmani

Fratelli Musulmani al Cairo (GIANLUIGI GUERCIA/AFP/Getty Images)
Fratelli Musulmani al Cairo (GIANLUIGI GUERCIA/AFP/Getty Images)

Un tribunale amministrativo egiziano ha sciolto il Partito di Libertà e Giustizia, il braccio politico del movimento fuorilegge dei Fratelli Musulmani.
Secondo quanto riporta l’Ansa, in questo modo il movimento che ha sostenuto Mohammed Morsi alla presidenza non potrà partecipare alle elezioni parlamentari che si svolgeranno in Egitto.

Le elezioni presidenziali egiziane che si sono tenute tra il 26 e 28 maggio 2014 hanno portato alla guida del paese, l’ex generale Abdel Fattah al Sisi.

Lo scorso settembre 2013, un altro tribunale aveva invece sciolto il movimento dei Fratelli Musulmani, dichiarandolo fuorilegge in Egitto.
Risalendo indietro nel tempo, nel mese di aprile del 2011, era stato invece messo al bando il Partito Nazionale Democratico (Pnd) dell’ex presidente egiziano Hosni Mubarak.

Redazione