Fukushima: 103 casi di tumore alla tiroide tra i giovani under 18

Ispettori presso Centrale nucleare di Fukushima, Giappone (Getty images)
Ispettori presso Centrale nucleare di Fukushima, Giappone (Getty images)

Sono stati diffusi i risultati di uno studio, richiesto da un comitato per la salute di residenti e condotto sulle radiazioni sprigionate dalla centrale di Fukushima, all’indomani del terremoto e dello tsunami del 2011.
Secondo la ricerca condotta su 300mila giovani della provincia di Fukushima, nel nord-est del Giappone, 103 bambini o adolescenti della regione, con meno di 18 anni, hanno sviluppato un tumore alla tiroide.
La proporzione di minori affetti da tumore si attesta sui 30 giovani ogni 100.000.
Tuttavia, non vi sono dati di riferimento precedenti alla catastrofe e non è possibile accertare che vi sia stato un aumento dei casi dovuti all’incidente.

Redazione