Landini: manifestazione nazionale il 25 ottobre

landini_fiom
Maurizio Landini (Getty Images)

Sul lavoro “bisogna cambiare verso, ma bisogna cambiando le politiche dei governi che hanno preceduto”. Lo ha detto Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, a margine della Festa dell’Unità a Firenze. “Le ricette di Confindustria di cancellare i diritti e cancellare i contratti nazionali non ci sembrano la strada da percorrere”, ha aggiunto. “Proporremo all’assemblea nazionale dei delegati che abbiamo il 26 e il 27 settembre, di organizzare una manifestazione nazionale a Roma il 25 ottobre e di definire un primo pacchetto di otto ore di sciopero. Questo -ha aggiunto- per sostenere una serie di richieste che riguardano la politica industriale, gli investimenti, l’incentivazione dell’uso dei contratti di solidarietà e delle riduzioni d’orario per impedire i licenziamenti e per riformare davvero il mercato del lavoro.”

Redazione