Bonaventura: “Milan ambiente fantastico. Sogno un gol all’Inter”

Giacomo Bonaventura
Giacomo Bonaventura

Giacomo Bonaventura è stato l’ultimo acquisto del Milan nella sessione estiva di calciomercato. Il fantasista 25enne è stato molto vicino all’approdo all’Inter, ma la mancata cessione di Fredy Guarin lo ha spinto sull’altra sponda del Naviglio. Da Milanello quest’oggi ha parlato ai microfoni dei giornalisti presenti della sua nuova avventura in rossonero: “È stato tutto positivo finora, è un ambiente fantastico mi hanno accolto tutti molto bene, qualcuno lo conoscevo già, anche da avversario. Il ruolo? Nel 4-4-2 ho fatto l’esterno a sinistra, penso che con le mie caratteristiche con il 4-3-3 possa fare l’esterno d’attacco o la mezzala“.

Ha anche raccontato nel dettaglio quanto accaduto l’1 settembre e di come si sia sviluppato il suo approdo al Milan: “L’ultima giornata di mercato è stata intensa: alle 15 sembrava che dovessi andare all’Inter poi è spuntato il Verona, poi ancora l’Inter, poi pensavo di restare all’Atalanta, ma alle 20.30 sono venuti i dirigenti dell’Atalanta a dirmi che dovevo andare da Adriano Galliani; è stato surreale, ma c’è stato il lieto fine. Sono molto felice di essere rimasto in Italia, vuol dire che anche per i giovani italiani c’è speranza di rimanere qui, e come ha detto Conte, la Nazionale è aperta a tutti e se farò bene potrei anche andare in Nazionale. Andare agli Europei sarebbe un sogno“.

Bonaventura ha proseguito l’intervista parlando dei suoi idoli: “Da piccolo guardavo tutti i numeri dieci. Il calcio è anche fatica e sacrificio bisogna anche saper giocare per la squadra, ma mi ispiravo ai giocatori fantasiosi, stavo attaccato alla tv per vedere Rui Costa“.

Infine ha parlato del suo sogno e delle sue condizioni fisiche: “I miei gol all’Inter sono un buon biglietto da visita. Spero di segnarne ancora, che so che i tifosi ci tengono molto al derby. Fisicamente sto bene, ho fatto un precampionato moto bello all’Atalanta, sono in forma“.

 

Matteo Bellan