Giornalismo in lutto: è morto Gianluigi Melega

lutto

Avrebbe compiuto 80 anni il prossimo 12 gennaio, Gianluigi Melega, giornalista e scrittore tra i fondatori del quotidiano ‘La Repubblica’. Molti i suoi scritti, tra cui il romanzo “Tempo lungo”, mai pubblicato per intero, ma che avrebbe dovuto mandare in stampa, per l’editrice ‘Marsilio’, proprio per ‘festeggiare’ il suo ottantesimo compleanno. Melega poteva vantare anche un’esperienza politica, essendo stato eletto deputato nelle file del Partito Radicale nel 1979, per poi essere riconfermato quattro anni dopo.

Appassionato di scacchi, nonché estensore – insieme a Luca Mosca – di molti libretti d’opera, Melega è stato anche direttore de ‘L’Europeo’ per un breve periodo nella seconda metà degli anni Settanta. A lui è andato l’omaggio del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: “Ho appreso con tristezza la notizia della morte di Gianluigi Melega. Ne ricordo l’appassionata attività nel giornalismo e in Parlamento. Le mie condoglianze a quanti gli hanno voluto bene e a coloro che hanno condiviso con lui anni di impegno politico e civile”.

Melega conviveva da quasi trent’anni con la nota critica cinematografica Irene Bignardi. Lascia due figli, Barbara e Michele.

Redazione online