Ambiente, Galletti: “Carcere per chi inquina”

Ministro ambiente Gianluca Galletti (screen shot youtube)
Ministro ambiente Gianluca Galletti (screen shot youtube)

Il ministro dell’ambiente, Gianluca Galletti nell’ambito del convegno “La fragile bellezza” che si è svolto ad Assisi ha sostenuto che “chi inquina non deve pagare una multa, ma deve andare in galera”.
Galletti ha spiegato che “ci vuole un passaggio culturale forte nella riforma fiscale per indirizzare l’economia verso il rispetto dell’ambiente, perché la leva fiscale in ambiente è lo strumento più forte che abbiamo”.

Si rivela dunque necessario rafforzare le misure affinché, sottolinea il ministro “lo scempio che è avvenuto nella Terra dei fuochi, che coinvolge moralmente tutta l’Italia e non solo la Campania, non succeda più”.
“Risolveremo i problemi ambientali solo quando avremo trasmesso una cultura ambientale ai nostri figli, che non devono essere solo nativi digitali, ma anche nativi ambientali”, ha poi aggiunto il ministro.

Norme più severe per chi reca danni all’ambiente per cui “non bisogna fare gli errori del passato ma andare verso un nuovo modello di sviluppo” e secondo Galletti, importanti per passare “da un’economia lineare ad una circolare, che abbia come prodotti finali quelli riciclabili”.

In tal senso, per il ministro il “governo deve indirizzare l’economia per un futuro che si deve basare su aspetti come ricerca, innovazione e ambiente”.

Redazione