“Montalbano”, dalla Regione Sicilia provvedimento salva-fiction

Luza Zingaretti (Gareth Cattermole/Getty Images)
Luza Zingaretti (Gareth Cattermole/Getty Images)

E’ il caso “Montalbano” ancora al centro del dibattito politico in Sicilia, dopo l’ipotesi paventata che la produzione della celebre fiction televisiva ispirata all’altrettanto celebre commissario nato dalla penna di Camilleri potesse trasferirsi in Puglia. La giunta regionale siciliana ha approvato nelle scorse ore un provvedimento per la dotazione di un Fondo per le produzioni audiovisive seriali con carattere ciclico e continuativo da 200mila euro.

Il disegno di legge regionale che istituisce il fondo è stato subito ribattezzato come salva-Montalbano, ma in conferenza stampa l’assessore regionale al Turismo Michela Stancheris ha ‘smentito’: “Non è un progetto ad hoc per la fiction Montalbano. ma un disegno di legge complessivo per valorizzare il territorio della Sicilia”. L’assessore ha poi spiegato: “Intendiamo favorire un ritorno in termini di turismo così come è stato nel caso della serie tv Montalbano e per i film della Film Commission”.

“Abbiamo, inoltre, un bando aperto di un milione e mezzo di euro in assessorato che scadrà ad ottobre, al quale possono accedere sia la produzione di Montalbano sia chiunque abbia un’idea per una fiction”, ha spiegato ancora l’esponente della Giunta, dopo che nei giorni scorsi anche il presidente Rosario Crocetta aveva polemizzato con la Rai.

Redazione online