Why Not, depositata sospensione a De Magistris

Napoli (Getty Images)
Napoli (Getty Images)

Il presidente del Consiglio comunale, Raimondo Pasquino, ha notificato al sindaco de Magistris il provvedimento di sospensione firmato nel tardo pomeriggio di ieri dal prefetto di Napoli Francesco Antonio Musolino. Lo si apprende da fonti del Comune di Napoli. Intanto per le 13 è attesa una nuova conferenza stampa del primo cittadino “sospeso”. L’ordinaria amministrazione verrà affidata ora a Tommaso Sodano, vicesindaco con delega all’Ambiente.

Proprio questo ha fatto scatenare le proteste di Forza Italia, che ieri si era rivolta anche al ministro degli Interni, Angelino Alfano, con un’interrogazione urgente. Anche Sodano infatti, ex parlamentare di Rifondazione, è reduce da una condanna a un anno, per lesioni e minacce a corpo politico: nel 2007, quando era consigliere di opposizione a Pomigliano d’Arco, si incatenò insieme ad altri quattro esponenti della minoranza per protestare contro l’apertura di un ipermercato.

Le polemiche di Forza Italia sono legate anche alle imminenti elezioni per la Città Metropolitana: “Il 12 ottobre i consiglieri comunali della provincia di Napoli saranno chiamati al voto per eleggere un consiglio metropolitano guidato da un ‘frankenstein istituzionale’: non il sindaco, perché condannato, ma un soggetto estraneo all’amministrazione, nominato vicesindaco ed ovviamente ignoto agli elettori. Il Governo ha ancora qualche ora per evitare il disastro. Spero che ci ripenserà”, ha detto ieri in Parlamento il deputato e coordinatore di Forza Italia nella città metropolitana di Napoli, Paolo Russo.

Redazione online