Fiorentina, Montella: “La squadra sta bene, con l’Inter vogliamo vincere”

Vincenzo Montella (getty images)
Vincenzo Montella (getty images)

La Fiorentina domani affronta l’Inter e va alla ricerca di una vittoria che tra le mura amiche del Franchi manca dal 6 aprile scorso (2-1 all’Udinese). I viola si presentano a questa sfida carichi dopo il successo in Europa League contro

Vincenzo Montella in conferenza stampa ha esordito così: “Dispiace non aver vinto ancora in casa, speriamo possa essere l’occasione giusta. Non credo sia un discorso emotivo, nessuno sente la pressione del Franchi: per me è solo una causalità. Forse si parla troppo della Mercafir (l’area dove potrebbe sorgere il futuro nuovo stadio, ndr) e non ci sentiamo più a casa“.

Sulle condizioni della squadra e su quelle dell’Inter ha dichiarato: “Noi stiamo bene fisicamente, e mentalmente le vittorie portano ulteriori energie. L’Inter è una squadra forte, piena di giocatori di livello. Mazzarri ottiene sempre il massimo dai propri giocatori. Non mi aspettavo la loro sconfitta con il Cagliari, ma le squadre di Zeman hanno questi exploit. I giocatori dell’Inter avranno grande voglia di rivalsa, speriamo ci riescano dalla prossima. Hanno campioni anche in panchina ed una rosa di qualità“.

Nella Fiorentina permangono dei dubbi per quanto concerne la presenza di Juan Cuadrado. Sul tema il tecnico viola risponde così: “Si è allenato poco, vediamo nella rifinitura di stasera. Non ci ho ancora parlato. Mario Gomez? Non è recuperabile, la sosta lo aiuterà. Come aiuterà Marin“.

Sui giovani Babacar e Bernardeschi ha espresso la seguente opinione: “Babacar deve pensare più al gol, essere maggiormente concreto nella zona risolutiva. Bernardeschi è nato come esterno, ora è un attaccante che può fare tutto. Ha corsa e senso del gol. Entrambi devono crescere e potranno anche giocare insieme. Ma evitiamo pressioni“.

Infine Montella ha parlato del modulo e non solo: “Fosse per me non cambierei mai il sistema di gioco, ma gli infortuni spesso ci hanno costretto a farlo. Se ho sentito Mazzarri dopo le polemiche dello scorso anno? (ci fu uno scontro relativamente al monte ingaggi delle due squadre, con Mazzarri che disse “Montella sbaglia, non abbiamo il secondo monte ingaggi più alto in Italia, ma il terzo. Con la quarta molto vicina. Se vuole ripetizioni in matematica lo aiuto”, e Montella rispose. “In matematica non ero male a scuola, oggi ho scoperto che la matematica è un’opinione, ndr). No, non ci siamo sentiti. Ma ho cambiato numero di telefono” (ride, ndr.).

 

Matteo Bellan