Ecco come spiare le conversazioni su Whatsapp in otto semplici passi

whatsapp_011

Lo sappiamo: quello che stiamo per svelarvi è una tecnica tutt’altro che corretta. A voi usarla con parsimonia solo nei casi veramente necessari. Per la gioia di ficcanaso e partners gelosi esiste infatti un modo per spiare una conversazione privata su WhatsApp.  Per riuscire ad entrare all’interno delle conversazioni altrui dovrete utilizzare il metodo del MAC spoofing.

Il metodo prevede otto passi necessari
1) Disinstallare WhatsApp dal device.

2) Procurarsi lo smartphone che si vuole monitorare.

3) Cercare il MAC address dello smartphone bersaglio. Il MAC address è un numero di 48 bit suddiviso in sei gruppi di cifre esadecimali (es. 02:37:54:87:79:ac) che identifica in modo univoco ogni dispositivo (non esistono due device con lo stesso MAC address). Ecco dove cercarlo:

Android: Settings → About phone → Status → Wi-Fi MAC address.
iPhone: Settings → General → About → Wi-Fi Address.
Windows Phone: Settings → About → More info → MAC address.
Blackberry: Options → Device → Device and Status info → WLAN MAC.

4) Prendere nota anche del MAC address del vostro dispositivo.

5) Cambiare il vostro MAC address con quello dello smartphone bersaglio. Con il log in, il nuovo MAC address farà credere a WhatsApp di essere in esecuzione sul dispositivo che volete spiare. Per cambiare il MAC address installare un’applicazione di MAC spoofing: per iPhone le app consigliate sono MacDaddy X e WifiSpoof, per Android Busy Box.

6) Reinstallare WhatsApp sul vostro dispositivo. In fase di configurazione inserire il numero di telefono dello smartphone bersaglio.

7) Richiedere il codice di conferma per l’attivazione. L’SMS contenente il codice verrà invitato al numero di telefono associato al dispositivo quindi procurarsi ancora una volta il cellulare bersaglio. Una volta ottenuto il codice, fare il log in.

8) Ripristinare il MAC address originale del vostro dispositivo.

 

da Redazione