Fatturato industria ad agosto: luci e ombre

Stabilimento della Maserati (Filippo Alfero/AFP/Getty Images)
Stabilimento della Maserati (Filippo Alfero/AFP/Getty Images)

L’Istat ha comunicato oggi i dati su fatturato e ordinativi dell’industria per il mese di agosto. Se su base mensile il dato è positivo, su quella annua siamo in calo, mentre il mercato interno continua ancora a soffrire e la crescita viene soprattutto dall’estero. In dettaglio, ad agosto il fatturato dell’industria italiana è cresciuto dello 0,4% rispetto al precedente mese di luglio. Un incremento che è stato possibile grazie al +3% registrato sul mercato estero, mentre su quello interno il dato è ancora negativo: -1%. Su base annua, invece, l’indice (corretto per gli effetti di calendario) segna un calo del 2,3%. Anche in questo caso, ad essere negativo è il dato riguardante il mercato interno, che nell’anno perde il 4,4%, mentre segna un +1,8% sul marcato estero. A salvare l’industria italiana è dunque l’export.

In crescita, sempre su base mensile, gli ordinativi dell’industria, che nel mese di agosto fanno registrare un +1.5% rispetto a luglio, dopo tre cali consecutivi. Tuttavia, il dato è in perdita su base annua, a -3,2%. Per gli ordini dell’industria l’aumento mensile si registra, questa volta, sia sul mercato estero, con un +2,5%, che su quello interno, a +0,7%. Così come il calo su base annua interessa sia il mercato interno, con un pesante -5,5% che condiziona il dato, che quello estero con un -0,5%.

Per maggiori informazioni si rinvia al sito web dell’Istat.

Redazione