Squinzi ai giovani industriali: “Manifestazioni e scioperi non solo la soluzione”

Giorgio Squinzi presidente di Confindustria (Getty Images)
Giorgio Squinzi presidente di Confindustria (Getty Images)

Intervenendo all’assemblea dei giovani imprenditori di Confindustria, in corso a Napoli, il leader degli industriali, Giorgio Squinzi, si è rivolto alla platea, lanciando un attacco alla piazza della Cgil a Roma: “Non credo francamente che in questo momento di grande crisi, manifestazioni o scioperi siano la migliore delle soluzioni”. Il presidente di Confindustria ha aggiunto: “I cambiamenti in atto ci chiamano a nuove responsabilità, che significa ricostruire la solidarietà tra generazioni”.

Squinzi reclama “politiche attive che facilitino un migliore incontro tra domanda e offerta”, su questo punto “attendiamo con fiducia la conclusione dell’iter della riforma del mercato del lavoro”. L’obiettivo della Confindustria è “creare nuove imprese e nuovi posti di lavoro”, ha detto ancora Squinzi. Quindi il plauso “alla scelta del Governo e del presidente Renzi di eliminare dall’Irap il costo del lavoro”, definita “la più perfida delle tassazioni”.

Piace a Squinzi anche la scelta “di decontribuire le assunzioni a tempo indeterminato”. Infine, “è indispensabile che la pressione sia rimodulata e ridotta in modo da favorire l’espansione dell’attività d’impresa”.

 

Redazione online