Iraq, la città di Baiji liberata dall’Isis

A general view shows Iraq's largest refi
La raffineria petrolifera di Baiji (Karim Sahib /Getty Images)

L’esercito iracheno è riuscito a liberare la città di Baiji città strategica 180 chilometri a nord di Baghdad, dalla presenza degli jihadisti dello Stato Islamico (Isis). Lo ha riferito il generale Abdul-Wahab al-Saadi alla Tv di Stato irachena. I reporter locali parlano di gravi rappresaglie ancora in corso nelle vicinanze della raffineria petrolifera cittadina. La raffineria di Baiji, 200 km a nord di Baghdad, è la più grande di tutto il Paese. A giugno, i miliziani sunniti ne presero il controllo per alcune ore, prima di essere respinti dall’esercito. Anche ad agosto c’erano stati nuovi tentativi di assalto. Le forze irachene erano riuscite ad entrare entrate in città’, il 31 ottobre scorso. Dopo una settimana di scontri le forze governative controllano erano riuscite a conquistare i quartieri a sud, est e nord della città – pari al 70 % dell’abitato – con le bandiere irachene sono state issate sui principali edifici, compreso il quartier generale della polizia. Oggi la notizia sul completo controllo della città da parte del governo centrale di Baghdād. L’esercito sta ora combattendo per togliere l’assedio dello Stato islamico intorno alla raffineria.

C.M.