Cesare Cremonini conquista la Sicilia con il suo “Logico Tour”

IMG_20141116_233544
foto di G.R

Il gremito PalaTupparello di Acireale ha fatto da teatro alla tappa siciliana del “Logico Tour 2014″ di Cesare Cremonini. Una straordinaria esibizione, quella del cantautore emiliano, che in due ore di spettacolo ha regalato al pubblico: emozioni, gioia e tanta buona musica.
C’era grande attesa per questo concerto, e i numerosi fan arrivati da ogni angolo della Sicilia, e non solo, hanno potuto assistere ad uno show di altissimo livello.
Alle 21:30 tutto ha avuto inizio. Ad aprire la scena il brano Logico che ha fatto esplodere in un gioco di suoni, luci e colori l’intero palazzetto, travolgendo d’entusiasmo tutti i presenti. Tanta, infatti, è stata la partecipazione del pubblico durante la serata che ha cantato con grande passione ogni brano proposto dal cantante bolognese. Dalle nuove canzoni ai grandi successi del passato, un mix di ricordi e di novità che ha letteralmente stregato l’intera platea. Da Dicono di me a Latin Lover, da Padre Madre a La nuova stella di Broadway, passando per Stupido a chi e Il Comico, l’ambiente è diventato sempre più magico e coinvolgente. Le emozioni crescono quando sul palco appare Ballo, amico storico di Cesare ai tempi dei Lunapop, e sarà proprio il grande successo di quegli anni, 50 special, a far ballare e divertire gli spettatori del Tupparello.
C’è un momento di pausa e d’improvviso Cremonini sparisce, ma dopo qualche secondo appare in compagnia di un pianoforte che regalerà, ancor di più, grandi emozioni a tutti i presenti.
Un’artista a 360 gradi: canta, suona e balla, sul palco non sta fermo un attimo, saluta tutti, “ruba” fotocamere ai fan per fare selfie e video, conquista tutti con la sua umiltà e simpatia. Cesare non è una star sul piedistallo, ma un amico come tanti, capace di intrattenere e coinvolgere migliaia di persone semplicemente con la sua bravura e la sua passione.
Prima di iniziare la parte finale del concerto, chiacchiera con il pubblico regalando parole al miele alla Sicilia e ai suoi paesaggi, racconta della sua vacanza sull’Etna,  ricorda i colori di un tramonto, la luce della luna riflessa sul mare, la simpatia della gente. Cesare e’ innamorato della Sicilia, i siciliani apprezzano e lo ringraziano tributandogli un caloroso applauso che lo stesso cantante raccoglie con un simbolico abbraccio. E’ una bella serata, ma volge al termine. Grey Goose, I Love you e Un giorno migliore chiudono il concerto tra gli applausi e la certezza di aver assistito ad un grande spettacolo, degno di questo nome, organizzato in maniera impeccabile dalla societa’ Musica da bere srl.

Hanno suonato durante il concerto: Nicola (Ballo) Balestri (basso); Andrea Morelli (chitarre); Alessandro De Crescenzo (chitarre); Michele (Mecco) Guidi (Hammond); Nicola Peruch (elettronica e tastiere); Marco Tamburini (tromba); Andrea Fontana (batteria); Chris Pescosta (cori e chitarra); Roberta Montanari (cori).

Giovanni Remigare