Sondaggi: Renzi fermo al 47%. Salgono M5S e Ncd

Primo Ministro Matteo Renzi (Filippo Monteforte /Getty Images)
Primo Ministro Matteo Renzi (Filippo Monteforte /Getty Images)

Gli ultimi dati dei sondaggi, confermano la tendenza di un calo della fiducia nel premi Matteo Renzi. Dopo i risultati dell’indagine di Nando Pagnoncelli condotta per il Corriere della Sera, lo scorso 1° dicembre, che davano Renzi sceso al di sotto del 50%, anche il sondaggio, realizzato da Datamedia Ricerche, istituto diretto da Natascia Turato, per il quotidian Il Tempo, conferma l’andamento del crollo della fiducia nel premier Renzi che si ferma al 47%.
Secondo l’indagine, nelle intenzioni di voto, Lega Nord supera Forza Italia diventando il terzo partito.
Infatti, il Carroccio di Matteo Salvini è passato dal 12 al 13,5% in un settimana e supera Forza Italia che perde un -0,2%, passando dal 13,5% al 13,3%.
Il Pd cala lievemente e passa dal 37,5% al 37% (-0,5%), mentre Fratelli d’Italia – AN perde 1 punto, scendendo dal dal 3% al 2%.
Risalgono invece Movimento 5 Stelle che, che passa dal 17,2% al 18% (+0,8%) e Nuovo centrodestra che dal 2,8% arriva al 3,2% (+0,4%).
L’Udc scende di -0,1% l’Udc, con l’1,1%.
Secondo l’indagine, l’astensionismo tocca il 30,8% registrando un aumento del +3,5% , mentre la quota degli indecisi diminuisce di due punti percentuali passando dal 20,1% al 17,6%.
Infine, le schede bianche o nulle passano dal 2,1% arriva al 2,2%.

C.D.