Paolo Villaggio: “Nessun ricovero, sto benissimo”

Paolo Villaggio (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
Paolo Villaggio (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Paolo Villaggio ha personalmente smentito di stare male e di essere stato ricoverato. Secondo quanto si era appreso, l’attore genovese, che ha compiuto 82 anni lo scorso 30 dicembre, sarebbe stato trasportato dal 118 al Pronto soccorso del Policlinico Gemelli. Si sarebbe sentito male giovedì pomeriggio, ma la notizia è stata diffusa soltanto ieri. Secondo quanto annunciava ieri un’agenzia, per ‘Fantozzi’ si sospettava data anche la pressione molto alta, poi veniva riferito che l’attore “rimarrà presso l’ospedale alcuni giorni per riposare”, citando fonti mediche.

Ma l’attore ha smentito personalmente: “Ho solo accompagnato un mio amico a fare un elettrocardiogramma. Sono a casa e non ho avuto alcun problema di salute. Queste notizie false che vengono diffuse sono solo un enorme danno per il mio lavoro”. Tante volte sulla salute di Paolo Villaggio si sono diffuse e rincorse voci, tant’è che la figlia Elisabetta un po’ di tempo fa affermò: “Trovo brutto che qualcuno, non credo i medici che hanno il segreto professionale, prenda e chiami i media”.

In più di un’occasione, negli anni passati, è stata diffusa addirittura la notizia della sua morte. In particolare a giugno la pagina fan di un’agenzia di stampa aveva rilanciato: “E’ morto Paolo Villaggio nella sua Genova. L’Italia intera perde il suo Fantozzi, il comico che ha fatto ridere una intera generazione”. Su questa notizia era arrivata sui social network l’ironia di amici e colleghi. Aveva scherzato su Twitter Sabina Guzzanti: “La notizia del giorno è che Paolo Villaggio è vivo, che bella notizia”. Ricky Tognazzi rilanciava: “Lunga vita a Paolo Villaggio, questo scherzo gli porterà bene”.

GM