Rieti, bimbo muore investito da trattore del padre

Trattore (Justin Sullivan/Getty Images)
Trattore (Justin Sullivan/Getty Images)

Ancora una tragedia familiare, una drammatica fatalità e un’intera comunità sconvolta per una morte della quale è sempre difficile trovare il senso: l’episodio è avvenuto vicino Collevecchio, nelle campagne della Sabina reatina, nel Lazio. Vittima un bimbo di soli tre anni, deceduto dopo essere finito schiacciato da un trattore alla cui guida c’era il padre. Il dramma familiare questa mattina: immediata l’allerta dei soccorsi, appena ci si è resi conto dell’accaduto, ma quando sul posto sono intervenuti un equipaggio dell’Ares 118 di Rieti e l’elisoccorso il bimbo era purtroppo già deceduto.

E’ spettata ai carabinieri della stazione di Collevecchio una prima ricostruzione di quanto avvenuto, anche sulla base delle testimonianze oculari: pare che il bimbo stesse giocando insieme al fratellino più grande, fuori da casa, in aperta campagna, mentre suo padre, che era alla guida di un trattore al quale era agganciato un carrellino, stava dando l’acqua ramata agli ulivi. Per motivi ancora tutti da chiarire, forse per un tragico gioco tra bambini o semplicemente per attrarre l’attenzione del genitore, il piccolo si è avvicinato al trattore, restando impigliato con il maglioncino all’asse di trasmissione.

Non accorgendosi di quanto stesse accadendo, il padre del bimbo lo ha trascinato per diversi metri. Resosi  conto di quel che stava succedendo, l’uomo ha fermato il mezzo, chiamando i soccorsi, ma oramai non c’era più nulla da fare. Disposto dalla procura di Rieti il sequestro del trattore e della salma del bambino su cui verrà effettuata l’autopsia per fare chiarezza sull’accaduto.

GM