I 5 alimenti per combattere gli attacchi di fame

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15
pistacchio
(pixabay)

Viviamo di spuntini,  fame nervosa, fame da noia, beh, sappiate che la sensazione di fame è la ragione principale per cui hanno smesso di provare a perdere peso. Una ricerca americana ha identificato composti in alimenti specifici che ti aiutano a sentirti sazio più a lungo e a ridurre gli ormoni della fame. Eccoli i controllori della fame:
Lamponi: 200 grammi di lamponi rossi congelati hanno solo 80 calorie e ben 9 grammi di fibra. Dato l’alto contenuto di fibre, i lamponi fanno sì che una persona si senta sazia prima e più a lungo e aiutano a ridurre così il desiderio di mangiare. I lamponi rossi freschi si possono consumare durante la stagione estiva ma, se vuoi consumarli tutto l’anno, puoi acquistarli congelati. Basta scongelarli per qualche minuto a temperatura ambiente e poi aggiungerli ai cereali, allo yogurt, alle insalate, ecc. Un modo semplice per mangiare lamponi è utilizzarli per colazione in un delizioso frullato: prendete una tazza di lamponi rossi congelati con del latte scremato e una banana di media grandezza per 60 secondi.
Alga marina: Le alghe marine sono state consumate in Asia per secoli ma, negli ultimi tempi, è stato riconosciuta la loro capacità di controllare l’appetito e il peso. Contengono proteine e fibre solubili che aiutano ad accelerare la digestione lenta, a controllare il livello di zuccheri nel sangue ed anche gli attacchi di fame. Inoltre i chimici giapponesi hanno scoperto che anche la fucoxantina favorisce la perdita di peso. Si tratta di un pigmento marrone contenuto nel wakame, un’alga impiegata in insalate e minestre.Uno studio condotto presso la Hokkaido University, in Giappone, rivelò che i topi obesi perdevano dal 5% al 10% del loro peso corporeo, quando veniva regolarmente aggiunta fucoxantina al loro cibo. Questa sostanza stimola la produzione di una proteina che aumenta la combustione di grassi.
Pistacchi: Studi hanno sorprendentemente dimostrato che pistacchi e altri tipi di frutta secca aiutano a controllare gli attacchi di fame e il peso. Questo perché aiutano a mantenere più a lungo la sensazione di sazietà. Inoltre, la ricerca preliminare suggerisce che le loro calorie non vengono completamente assorbite dal corpo. Ma c’è di più: i pistacchi con guscio sono prodigiosi per la nostra linea.
Uno studio dell’Eastern Illinois University suggerisce che le persone che fanno merenda con pistacchi con guscio consumano il 41% in meno di calorie rispetto a quelle che mangiano pistacchi sgusciati. Gli autori affermano che i gusci vuoti potrebbero costituire un utile segnale visivo per rendersi conto della quantità ingerita; quindi, potenzialmente, incoraggiano a mangiare meno.
Legumi: i legumi controllano gli attacchi di fame per tre motivi: contengono fibre, sono amido resistenti e contengono proteine che si digeriscono lentamente. Secondo un recente studio pubblicato nel Journal of Human Nutrition and Dietetics, le persone in sovrappeso che seguirono una dieta ricca di fagioli avevano perso circa 5 chili in 16 settimane ed erano anche migliorati i livelli di colesterolo nel loro sangue. Secondo un’analisi pubblicata nella rivista Obesity, coloro che avevano mangiato circa 150 grammi di legumi si sentivano il 31% più sazi rispetto a coloro che non avevano consumato alimenti ricchi di fibre, come i legumi.
Uova: si tratta di un altro eccellente alleato nella tua lotta contro gli attacchi di fame. In seguito a uno studio pubblicato nell’European Journal of Clinical Nutrition è stato scoperto che le persone che mangiano uova per colazione consumano fino a 438 calorie in meno durante la giornata. Altre ricerche indicano che una colazione a base di uova può aiutare a controllare la fame per ben 24 ore.

GR