Tribunale (GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

Tribunale (GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

E’ stata condannata a un anno di reclusione, su richiesta del pm Giovanni Nostro, per sequestro di persona e tentata violenza privata, Giorgia Cavinato, 27 anni, modella e ragazza immagine. Per lei e una sua amica e complice, la quale era stata già condannata in abbreviato a 8 mesi, l’accusa era di aver segregato in casa una domestica filippina, accusandola di un reato che non aveva commesso, ovvero quello di aver svaligiato l’appartamento della modella, rubando 300mila euro in gioielli.

La filippina, che era stata sequestrata al quarto piano di un appartamento ai Parioli, si era calata dalla finestra legando tra loro più lenzuola, ma mentre si calava giù ha perso la presa ed è caduta nel vuoto, rimanendo paralizzata. Il giudice ha anche disposto la sospensione della pena subordinata al pagamento di un risarcimento di 100mila euro nei confronti della colf, che ieri era sempre in aula, assistita dall’avvocato Maria Assunta Biondi.

Intorno alla donna, anche nella giornata di ieri, amici e parenti che non le hanno fatto mancare l’affetto e l’hanno sostenuta. Dal giorno della caduta, la giovane colf è costretta sulla sedia a rotelle.

GM