Formula 1, è morto Jules Bianchi

Jules Bianchi (getty images)
Jules Bianchi (getty images)

Alla fine non ce l’ha fatta: Jules Bianchi, lo sfortunato pilota della Marussia vittima di un incredibile incidente al Gran Premio di Suzuka dello scorso ottobre, è morto questa mattina all’ospedale di Nizza dopo che era entrato in coma dal momento dell’incidente. Non aveva mai ripreso conoscenza dopo l’accaduto. Aveva 25 anni. Ne hanno dato l’annuncio i familiari tramite un comunicato diramato su Facebook. Nella sua carriera ha disputato 34 Gran premi ottenendo 2 punti nel mondiale.

”Jules ha lottato fino alla fine, come ha sempre fatto, ma oggi la sua battaglia è arrivata alla fine. Il nostro dolore è immenso e indescrivibile”, questo un passo della nota scritta dai familiari per comunicare al mondo la morte del giovane pilota.