Sclerosi multipla, conoscere i sintomi può salvarci la vita

medico
(Foto pixabay)

La sclerosi multipla è una terribile malattia che può colpire qualsiasi area del sistema nervoso centrale e si presenta con manifestazioni cliniche e sintomi variabili da un soggetto all’altro. Si possono presentare disturbi preoccupanti quali:

Difficoltà nel camminare o muoversi  – I pazienti  presentano formicolii e sensazioni di bruciore a carico degli arti inferiori e di altre parti del corpo. Riduzione della sensibilità del tatto e un intorpidimento diffuso ad uno o più arti.

Problemi alla vista – Si subiscono alterazioni della vista a causa di danni al nervo ottico, ridotta capacità della messa a fuoco e alterazioni nella percezione dei colori, ma anche sotto forma della temporanea perdita della vista, che in genere si ripristina nell’arco di qualche settimana.

Nelle fasi iniziali della malattia possono presentarsi sintomi vaghi e attribuibili a patologie di diversa natura, che possono poi scomparire  spontaneamente. La malattia esordisce, tuttavia, nella maggior parte dei casi con particolari disturbi e segni come:

riduzione della forza muscolare ad uno o ad entrambi gli arti, in particolare alle gambe. Disturbi nella capacità di movimento;
alterazione della sensibilità che si manifesta ad esempio sotto forma di formicolii (parestesie) ad uno o a più arti;
alterazioni della vista ad uno o ad entrambi gli occhi
Riduzione della forza muscolare e disturbi del movimentoQuando l’andatura diventa oscillante possono, inoltre essere presenti vertigini, tremori e una debolezza muscolare generalizzata. Un senso di profonda stanchezza persistente, che preclude qualsiasi tipo di attività e che è percepibile in particolare alle gambe. Inoltre si percepicono in maniera sensibile:

visione doppia;

paralisi facciale e/o nevralgia del trigemino;

disturbi nel controllo della vescica o dell’intestino;

disfunzione sessuale;

vertigini;

nistagmo;

disturbi cognitivi.

In qualsiasi di questi casi, un controllo dal medico è consigliabile, cosi come alcuni esami di accertamento. Mai come per la Sclerosi Multipla vale il detto: prevenire è meglio che curare. Conoscere in tempo lo stato della malattia può essere decisivo e fondamentale per la nostra soppravivenza.

GR